«

Mag 04

Parte la campagna “Proviamoci” con lo sportello sociale dei volontari della Croce Rossa di Roma

Share

La Presidente della Croce Rossa di Roma, Debora Diodati lancia la campagna “Proviamoci” per sostenere le persone senza dimora tra cui coloro che hanno lasciato il 30 aprile la struttura di Via Ramazzini che ha accolto per l’emergenza freddo oltre 400 persone in 4 mesi e che ha chiuso come previsto dall’accordo con il Comune di Roma per la fine del piano freddo comunale. “Stiamo ricevendo solidarietà in queste ore da molti cittadini che chiedono come fare ad aiutarci. C’è un modo molto concreto per farlo, stiamo raccogliendo i curriculum di chi è stato ospite presso il nostro centro, aiutando a farli per chi non ce l’ha, dunque chi vuole offrire opportunità di lavoro può rivolgersi a noi tramite la Sala Operativa al numero 06.5510 o scrivendo a proviamoci@criroma.org . Ma una cosa importante è anche tornare a dare un ricovero a chi è finito di nuovo a vivere per strada. Ecco perché contemporaneamente avviamo una raccolta di fondi per provare ad aprire un ricovero per chi ha perso il lavoro, la rete familiare e si trova a vivere per strada. Si tratta di persone che hanno bisogno di essere sostenute”. Chiunque voglia aderire e contribuire può farlo versando un contributo (Iban: IT61B0501803200000012147070) o contattandoci a proviamoci@criroma.org. “Ci aspettiamo una mobilitazione della città, dai singoli cittadini alle associazioni ai gruppi imprenditoriali e produttivi. Non possiamo lasciar sole le persone senza dimora”, conclude Debora Diodati.
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie tecnici e di terze parti per il suo funzionamento. Per ulteriori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli, leggere la Informativa estesa cookie. Proseguendo la navigazione, ricaricando questa pagina o cliccando sul link Accetta cookie si accetta quanto specificato nella Informativa estesa cookie. Informativa estesa cookie | Accetta cookie